Bio

 

Laureato in filosofia all’Università Ca’ Foscari di Venezia, ha in seguito frequentato un corso di specializzazione conseguendo un MBA al Politecnico di Milano. Nel corso degli anni non ha mai smesso di studiare, leggere e imparare. Particolarmente appassionato di letture su temi economici e politici, ha presto creato la Scuola Quadri della Lega Nord. L’obiettivo è quello di dar forma ad una classe dirigente preparata che sappia amministrare in modo manageriale, intervenendo in maniera efficace nel dibattito di politica economica ed industriale.

Curioso ed autocritico, molto attento alle visioni olistiche di macrosistema e di lungo periodo, può essere definito un amministratore e politico atipico. La tendenza a concentrarsi sulle dinamiche di ampio raggio gli ha consentito in questi anni di sviluppare tenaci sinergie tra mondo imprenditoriale, accademico ed istituzionale del Nordest.

Innovazione, giovani e concretezza sono le parole chiave che guidano le sue azioni. Grazie alla sua scelta di operare una politica agricola attenta e aperta al nuovo, negli ultimi tre anni sono entrati in agricoltura ben 1.400 nuovi imprenditori under 40. Sta costruendo nuove opportunità finanziare per le giovani generazioni che desiderano avvicinarsi al settore primario, che in Veneto fa crescere il Pil in controtendenza rispetto agli altri comparti.

Nato a Oderzo nel 1966, si è dedicato inizialmente all’attività della Lega Nord nell’area opitergina per poi passare in Consiglio Regionale, che dal 2002 lo nomina capogruppo del movimento in Veneto. Vicepresidente della Regione nel 2008, continua ad occuparsi ad oggi di agricoltura, tutela del consumatore e pesca.  Negli ultimi due anni ha avviato coraggiose riforme che riguardano le materie di sua competenza riguardanti l’ente strumentale regionale Veneto Agricoltura e il sistema Parchi regionali, permettendo un notevole risparmio ed efficienza di gestione.

 

Facebook 

 

 

 

Twitter: @Franco_Manzato