AL SISTEMA PESCA DEL VENETO COMPENSATI GLI EFFETTI NEGATIVI DA REALIZZAZIONE PORTO OFF SHORE DI VENEZIA

Foto dei partecipanti DSC00141E’ partito dal Veneto un nuovo modello di dialogo tra sistema economico della pesca e dell’acquacoltura con le istituzioni: il primo riconosce la necessità delle grandi opere a mare utili alla comunità regionale, le seconde, in questo caso la Regione, si fa garante che gli eventuali effetti negativi sulle attività pescherecce conseguenti alla realizzazione di grandi opere a mare saranno verificati, mitigati e compensati. Questo il contenuto del  protocollo d’intesa firmato dal presidente del Veneto Luca Zaia con le organizzazioni del mondo della pesca, Autorità portuale veneziana e Magistrato alle acque, che rende i pescatori protagonisti del programma di analisi, mitigazione e compensazione degli impatti sul settore peschereccio arrecati dal nuovo terminal Off Shore al largo di Venezia.

L’incontro si è svolto nella sede del Co.Ge.Vo (Consorzio gestione Vongole) di Caorle, uno dei maggiori e più antichi poli pescherecci del Veneto, dove insieme all’assessore ai trasporti Renato Chisso, al consigliere regionale Carlo Alberto Tesserin e ai rappresentanti di Agci – Agrital, Lega Cooperative del Veneto – Pesca, Federcoopesca Veneto, Coldiretti Impresa Pesca Veneto e Federpesca Veneto, firmatari dell’intesa, è stato presentato il protocollo, da ieri entrato a pieno titolo tra le prescrizioni della Valutazione d’Impatto Ambientale dell’opera, con una previsione di risorse per circa 44 milioni per le varie azioni previste.

E’ un accordo che nasce all’inizio dell’anno corrente, ed è l’unico nel suo genere: il primo che prevede per un’opera a mare una compensazione importante per la pesca e che dà il via ad interventi del genere per ogni situazione analoga. In questa occasione, infatti, l’unità di crisi della pesca creata per affrontare una fase congiunturale del settore è  stata trasformata in unità di crisi permanente per analizzare qualsiasi opera a mare.

Inserisci un commento

La tua e-mail non sarà mai pubblicata. I campi richiesto sono crontassegnati da *

*
*